Recensione: The Wicked + the Divine #1 – Presagio Faust

Editore Bao Publishing
Autori Kieron Gillen (testi), Jamie McKelvie (disegni) e Matthew Wilson (colori)
Prima pubblicazione Giugno 2014
Prima edizione italiana 23 febbraio 2017
Formato 17 x 26 cm cartonato
Numero pagine 176 a colori

Prezzo 19,00 euro

Il fatto di essere immortale non significa che vivrai per sempre.

LA TRAMA

The Wicked + the Divine è stato uno dei titoli più attesi di questo inizio di 2017. La trama di fondo è semplice: ogni novant’anni dodici dei si incarnano in forme umane. La loro vita dura due anni durante i quali vengono amati e idolatrati. Passati questi ventiquattro mesi questi personaggi muoiono. Dopo novant’anni il ciclo si ripete. Le vicende del primo volume Bao Publishing, che raccoglie i primi cinque albi in lingua originale Image Comics, sono ambientate, dopo una piccola introduzione collocata durante il 31 dicembre 1923, nel 2014 a Londra. Laura è una teenager affascinata dagli dei del Pantheon si ritrova immischiata in una faccenda più grande di lei. Tra queste divinità è celato un assassino che ha fatto accusare ingiustamente Lucifero. Laura inizia una ricerca al limite della follia per riuscire a scagionare il suo idolo ma si troverà a scoprire un atroce segreto che…

DIVINITÀ POP

La lettura di questo volume non è certamente semplice. Bisogna prestare molta attenzione ai dialoghi perché si rischia di non cogliere lo scorrere degli eventi. Kieron Gillen, lo sceneggiatore, crea una storia mista fra realtà e mondo onirico. La protagonista, Laura, è perfettamente in linea con i giovani d’oggi. La ragazzina non ha voglia di andare a scuola, è spesso alienata dalla realtà e farebbe di tutto pur di poter condividere qualche momento con i suoi idoli musicali. Jamie McKelvie, il disegnatore, rappresenta gli dei con sembianze da rockstar. Le tavole sono magnifiche, i continui richiami agli anni ’80 rendono molto piacevole la lettura quasi costringendo il lettore a soffermarsi sui dettagli. I colori di Matthew Wilson, spesso dai toni chiari, fissano nella mente le atmosfere dei concerti underground. Non mancano nemmeno i riferimenti ai social quotidianamente usati da tutti noi. Forse l’unica cosa che manca è la presenza di una trama un po’ più sostanziosa.

CONCLUSIONI

Il primo volume di The Wicked + the Divine si può considerare come un’introduzione alla serie. Leggendo il volume ho avuto l’impressione che gli autori non volessero rivelare troppo per non creare caos. Personalmente ho trovato abbastanza scorrevole la trama, come detto in precedenza l’attenzione ai dialoghi non deve calare. La pregiata edizione con copertina cartonata Bao Publishing permette di assaporare completamente la storia raccontata. La prima tiratura del numero uno di The Wicked + the Divine è stata realizzata con sei cover differenti, cinque disponibili in libreria e una speciale limited edition per Cartoomics 2017. Si tratta di una serie valida che, almeno per questa prima uscita, suscita un grande interesse nella mente del lettore.


The Wicked + The Divine #1
The Wicked + The Divine #1 – Presagio Faust (Ebook)
Paper girls: 1
Black Hammer: 1
Odio Favolandia



LA NOSTRA PAGELLA: 7.5/10



Marco Rubertelli

Appassionato di fumetti e informatica. Dopo essere stato un fedele abbonato a Topolino per anni, un giorno, per caso, legge l'albo #224 di Dylan Dog, Sul filo dei ricordi, e inizia a leggere tutta la serie. Presto l'interesse si estende a qualunque tipo di fumetto, soprattutto graphic novel. Nel novembre 2013 fonda insieme all'amico Nicholas il portale C4 Comic.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.