Recensione: Topolino #3035 – Zio Paperone, Amelia e il patto della Luna

Editore Panini Comics
Autori Vito Stabile (Soggetto e Sceneggiatura), Francesco Guerrini (Disegni)
Prima pubblicazione Topolino 3035 del 22 Gennaio 2014
Prima edizione italiana Topolino 3035 del 22 Gennaio 2014
Formato 12,5×18 cm
Numero pagine 30

Prezzo € 2,40 (copertina)

Risparmiati la morale! Non sai niente di me!
– Da Zio Paperone, Amelia e il patto della Luna

BENTORNATI A PAPEROPOLI

Paperone Amelia Patto LunaDa ormai più di mezzo secolo, leggere Topolino è uno dei primi passi che moltissimi bambini compiono verso l’alfabetizzazione. Da piccoli, leggendo le avventure dei personaggi Disney si imparano nuove parole, si assapora il piacere della lettura, ci si avvicina spesso per la prima volta al mondo del fumetto. Topi e Paperi ci accolgono nel loro universo, dal quale probabilmente non usciremo mai: anche ad anni di distanza dall’ultimo Topolino sfogliato, leggere una storia ambientata a Paperopoli ci darà la sensazione di esserci goduti l’ultimo pochi giorni prima.
Ogni tanto le storie si prestano ad alcuni passaggi più profondi rispetto allo standard, racconti che propongono, accanto all’intrattenimento più puro, un livello di lettura difficilmente apprezzabile dai più piccoli. Un esempio di questo genere di avventure è proprio Zio Paperone, Amelia e il Patto della Luna, dove Vito Stabile ci presenta una Amelia che non conosciamo, mostrandoci grazie ai disegni di Francesco Guerrini sprazzi della sua infanzia e della sua formazione e mettendo nudo il suo particolare rapporto con Paperon De’ Paperoni.

ALLA (RI)SCOPERTA DI AMELIA

Amelia Patto LunaIn un giorno apparentemente come gli altri, Amelia fa ancora una volta visita a Zio Paperone per riuscire a mettere le mani sulla desiderata Numero Uno. Qualcosa però va storto: i due si ritrovano su un’isola deserta. Come tornare indietro? La soluzione possibile sembra essere una sola: collaborare.
Compressa in queste poche pagine c’è una storia che si fa leggere con un sorriso dalla prima all’ultima vignetta, ammaliandoci grazie alla riscoperta di due dei più amati personaggi Disney. La convivenza forzata permetterà a Paperone ed Amelia di conoscersi meglio. Due rivali che mai potranno giungere a un compromesso, ma che si rispettano a vicenda. Un rapporto nato come una sfida inconciliabile per poi trasformarsi negli anni in un legame quasi affettivo.
Paperone e Amelia sono due anime di ghiaccio che si sciolgono a poco a poco, arrivando per un istante a sfiorarsi prima di solidificarsi nuovamente in una forma nuova e diversa, arricchita da qualcosa che l’uno ha ceduto all’altro nel corso di questa manciata di tavole.

LA RARA CAPACITÀ DI EMOZIONARE

Il finale è la ciliegina sulla torta di una storia che entra di diritto tra le migliori pubblicazioni di Topolino che io abbia mai letto: Zio Paperone, Amelia e il Patto della Luna è un racconto che dovrebbero regalarsi tutti coloro che riescono ancora ad emozionarsi grazie ai personaggi Disney.
Fortunatamente, io sono uno di questi. E voi?


Topolino [MiniFumetto]: 1
Topolino. 80 anni insieme
Topolino nella valle infernale
In giallo
Le più belle storie horror



LA NOSTRA PAGELLA: 9/10



Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.