Dal Web

Come sedurre un nerd: guida pratica

Se vuoi realmente sedurre un nerd o una nerdessa, questa è la guida che fa per te!

Chiariamo un punto, prima di cominciare: se hai bisogno di una guida per sedurre un nerd, molto probabilmente non sei un nerd. Pertanto, a prima vista, le tue possibilità di farlo potrebbero essere molto, molto poche. Nella realtà, pero’, esistono delle splendide eccezioni: per quanto le probabilità annesse alla creazione dell’universo non siano, per la verità, così piccole come si potrebbe pensare, potresti avere (di conseguenza?) discrete opportunità di conquistare il cuore (e forse, per dirla in modo esplicito, i rispettivi ambitissimi anfratti intimi) del tuo nuovo flirt.

Ci sono, pero’, delle semplici regolette da seguire, e qui vorrei proportene giusto cinque, facili facili.

Non ragionare troppo

Già i nerd sono complicati di loro, pensarci troppo rischia di farvi ritrovare in uno stallo alla messicana. Meglio lasciar perdere, e far parlare l’istinto: usa il senso dell’umorismo! In questo troverai una porta aperta, in genere: se non funziona, meglio mollare e non dare fastidio. I nerd si incazzano pure, a volte, e non è mai bello quando succede.

Non fingerti quello/a che non sei

Conviene essere onesti fin da subito: i nerd sono storicamente emarginati dalla società, nella migliore delle ipotesi sono visti come dei bambini troppo cresciuti (a torto, s’intende) e, per queste ragioni, non sopportano l’ipocrisia. Anche se potrebbero vederti bene come amante occasionale e potresti fargli credere che ami Tex Willer o Topolino, la Marvel e la DC (quando in realtà da ragazzino leggevi, al massimo, l’elenco telefonico per fare degli scherzi a caso), la verità prima o poi uscirà fuori. Molto meglio essere onesti, a quel punto: se piaci davvero, non si tirerà indietro.

Parla con lui/lei

Per quanto possa sembrare scontato, rompere il ghiaccio è spesso un problema: ed i nerd per i motivi succitati spesso parlano solo quando sono interpellati, e non sono proprio il massimo dell’estroversione. Questo ovviamente non vuol dire che tu debba ossessionarli: non scriverli ogni giorno, specie se rispondono per monosillabi in chat. Non chiamare di continuo, insomma: datti una regolata, e ricordati che alle persone (nerd incluse) piace sempre chi è sulla loro lunghezza d’onda. E come diceva anche il buon Ugo Tognazzi, commentando una storia d’amore finita male (il film era, per chi lo ricorda, della saga Amici Miei), quando non va “è inutile insistere“.

Tieni duro

Non è detto che tu riesca immediatamente a fare quello che vorresti: devi avere pazienza, capire i tempi ed i ritmi dell’altra persona e ricordare che ognuno di noi vive i propri casini, i debiti, il lavoro, il capo che rompe le scatole, i clienti scorbutici, gli alunni insolenti, l’influenza stagionale, la SARS, il coronavirus e la suocera. Quindi, tieni duro: ma sii sempre gentile nel farlo e, se arrivasse un rifiuto, non farglielo pesare. Non servirebbe a nulla in nessun caso, non trovi?

Fagli / Falle un regalo a tema

Puoi trovare un sacco di gadget carini a tema nerd: basta individuare quello giusto dopo averci parlato un po’, senza perdervi nei suoi occhi (che saranno bellissimi, certo, ma è anche carino ascoltare le persone ogni tanto). Non sempre costano poco, anzi alcuni costano uno sproposito: ma potrebbero essere soldi ben spesi. Non fare acquisti avventati per compiacerlo o compiacerla: farsi spezzare il cuore in mille pezzettini è, in questi casi, un classico. Quindi regolati, capisci se è davvero il caso e cerca – fondamentale per un nerd – di essere personale, creativo, originale!

Foto di Contescu Teodor da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

 

Back to top button
Close
Close