Recensione: Le 7 meraviglie

Editore Edizioni Star Comics
Autori Luca Blengino, Stefano Andreucci, Lou, Roberto Ali, Javi Montes
Prima pubblicazione 2014
Prima edizione italiana 2014
Formato 19,5×26
Numero pagine 112

Prezzo € 13,00

“… Questo sono i giardini sospesi: un segno di tolleranza verso il nostro popolo”
– da “Le 7 Meraviglie”

AL COSPETTO DELLE MERAVIGLIE

Le 7 Meraviglie è una serie che mi ha incuriosito sin dal momento in cui ho sentito lo sceneggiatore Luca Blengino parlarne in occasione di una delle conferenze tenute da Edizioni Star Comics al Lucca Comics & Games 2014. L’idea di creare storie ambientate laddove si trovano (o dove si trovavano… O dove si pensa si trovassero) le Sette Meraviglie è al tempo stesso affascinante e piena di insidie.  Le7 MeraviglieIndubbiamente, se supportate da disegni di buona fattura – e in questo caso non vi sono dubbi a riguardo -, questo tipo di racconti fornisce già in partenza un impatto visivo importante. Come riuscire, però, ad affiancarlo ad una storia appagante, aggirando il pericolo di cadere in un’esperienza puramente visiva senza niente da raccontare? Come coordinare il fascino esercitato dalle Meraviglie e gli avvenimenti storici in una vicenda in grado di catturare il lettore?
Blengino, in questo primo volume contenente due storie relative alla statua di Zeus ad Olimpia e ai Giardini Pensili di Babilonia, ha scelto una strada che si sposa alla perfezione con l’epicità di queste ambientazioni: mescolare la fantasia con un’approfondita documentazione storica.

OLIMPIA…

Il primo racconto è quello relativo alla Statua di Zeus, realizzata dallo scultore Fidia nel 436 a.c. Un piano per mettere le mani su un presunto tesoro nascosto, un bambino che non ha mai conosciuto i propri genitori,  un atleta che giunge ad Olimpia in occasione della  Ekecheirìa, la tregua olimpica durante la quale venivano cessati gli scontri pubblici e privati. Una storia fatta di vicende personali e sotterfugi, coronata dai favolosi disegni di Stefano Andreucci. La narrazione ha un discreto impatto e ho trovato piacevole l’idea di collocare la vicenda al momento della Ekecheirìa, grazie alla quale il lettore può assaporare lo spirito che si presume potesse pervadere la città in quei giorni. Purtroppo, tuttavia, leggendo ho avuto la sensazione di trovarmi di fronte ad un racconto che manca un po’ di mordente, una storia pronta ad esplodere da un momento all’altro, prima che qualcuno ne bagnasse le polveri.

Babilonia estesa

… E BABILONIA

Anche la vicenda ambientata nei Giardini Pensili di Babilonia riesce a garantire ottimi livelli in termini di ambientazioni (disegni dell’esordiente Roberto Ali), ma non solo: la storia è in grado, già dopo poche pagine, di toccare quelle vette di empatia che il primo racconto non riesce a raggiungere. L’avventura del giudeo Hesediel, incaricato dal re di Babilonia Nabucodonosor di curare gli sterminati giardini della sua città, è ricca di pathos: eventi carichi di significato si alternano a pause integrate con caparbietà, dando luogo a una storia che scorre fluida dalla prima all’ultima pagina. Tutti i personaggi, da Hesediel a Khubaba, da Dan-El a Malachi, sono indiscutibilmente veri. Blengino raggiunge l’apice di questa caratterizzazione con la figura di Nabucodonosor, vero e proprio fulcro della narrazione: attorno a lui ruotano tutti gli eventi così come tutte le persone, pagina dopo pagina ci vengono mostrate le sue diverse sfaccettature, l’animo tormentato, l’influenza esercitata sui sudditi. Un racconto davvero ben strutturato e a tratti toccante, in grado di ricordarci che le catene che imprigionano lo schiavo al proprio ruolo sociale sono le solite che tengono legati i polsi del re.

AMATE LA STORIA?

Nel complesso, il primo volume de Le 7 Meraviglie si presenta come un fumetto di livello, presentato in una bella edizione brossurata con alette, arricchito, alla fine di ogni storia, di un approfondimento storico che testimonia il profondo lavoro di studio e ricerca di Blengino e il suo sforzo per dare coerenza alla narrazione.
Un fumetto che, anche grazie alle fantastiche atmosfere create nelle due storie da Stefano Andreucci e Roberto Ali, potrà risultare un ottimo acquisto per tutti coloro che, come me, sono affascinati dalla storia e dalla maestosità delle Meraviglie.


La statua di Zeus. 432 a. C.-I giardini di Babilonia. 585 a. C. Le 7 meraviglie: 1
La notte del presepe vivente
24 Underground
Suore Ninja n. 1
The porking dead. Zannablù



LA NOSTRA PAGELLA: 7/10



Nicholas Venè

Leggo, scrivo, gioco, guardo, commento. Osservo e prendo appunti, provando a fare cose.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 5 febbraio 2015

    […] Il 7 febbraio, alle ore 16.00 verrà presentato in anteprima, il primo volume di una nuova collana targata Star Comics, intitolata SCP (Star Comics Presenta) presso La Libreria del Fumetto Antani Comics. Il titolo del primo volume sarà Le 7 Meraviglie. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.