BAOtique 2.0: Day 5 – Incontro con Stephen Collins

Stephen Collins Testa 01

Ci siamo, con la giornata di ieri si è aperto il programma di incontri con gli autori che ci terrà compagnia in questo tiepido dicembre milanese. Di cosa sto parlando?  Del fatto che a due passi dai navigli, in via Vigevano, 6, ha preso vita Bao Boutique Christmas Bookshop, il temporary store di BAO Publishing. Un ampio spazio pieno di libri, di tutte le forme e colori, da sfogliare, gustare e fare propri. Come già spiegato qui, noi di C4Comic seguiremo tutti gli eventi che l’editore milanese ha in serbo per i suoi lettori e oggi eravamo presenti all’incontro con Stephen Collins, autore de  “La Gigantesca Barba Malvagia“.

La gigantesca barba malvagiaArrivo alla Boutique in leggero anticipo per prendermi il giusto tempo e godermi in tranquillità un giro tra gli scaffali. Lo spazio è davvero grande e ben organizzato, con un’ampia zona dedicata a ospitare autori e pubblico durante gli incontri. Poco a poco il locale inizia a riempirsi e si comincia a stilare la “salvifica” lista per avere una dedica sulla propria copia. L’ospite non si fa attendere e, accompagnato da Leonardo Favia (editor di BAO Publishing e autore del graphic novel “Il Settimo Splendore – ndr), Stephen Collins si accomoda dietro al tavolo pronto a distribuire dediche e disegni.

Stephen Collins Vetrina 01Prima di iniziare però c’è tempo per qualche domanda da parte del pubblico. L’autore è felicemente sorpreso e non si risparmia: Collins racconta così che l’intuizione di utilizzare la barba come elemento e spunto per una riflessione sulla società odierna è opera della moglie e che inizialmente l’idea era di scrivere una storia dai toni prettamente umoristici. Nel corso della lavorazione Stephen si è però accorto che sotto la superficie c’era dell’altro, qualcosa che ambiva a uscire con prepotenza e a cui ha voluto dare spazio e ascolto. Il risultato è un libro che si è aggiudicato il Premio Gran Guinigi 2014 come Miglior Graphic Novel. Un’opera che per vedere la luce ha richiesto (contando anche il processo di scrittura) tre anni di duro impegno e dedizione. Un periodo di tempo lunghissimo, dovuto in parte alla scelta di disegnare il tutto esclusivamente a matita. Una decisione ampiamente ripagata dal successo che La Gigantesca Barba Malvagia continua a riscuotere e vi basterà sfogliarne qualche pagina per capire la portata della cura e del lavoro che l’artista ha messo nella sua realizzazione.

Stephen Collins Dediche 03Se vi state chiedendo quando potrete avere tra le mani il suo prossimo fumetto… Mi dispiace, ma dovrete pazientare. Collins ha spiegato che mancano ancora almeno due anni alla consegna del lavoro. La trama? L’idea è quella di raccontare la storia di un bambino cresciuto in una sorta di malandato museo delle cere, una specie di versione squallida del celebre Museo di Madame Tussauds. Il volume non sarà realizzato a matita e sarà in parte in bianco e nero e in parte a colori. Non ci resta quindi che attendere, ma la curiosità è tanta.

Esaurite le domande si inizia con le dediche e Stephen continua a chiacchierare con ciascuno, sempre con il sorriso sulle labbra e quel luccichio negli occhi che si ritrova nello sguardo di chi è felice del proprio lavoro. Ancora una volta il plauso va a BAO Publishing per permettere al proprio pubblico di conoscere gli autori, poter scambiare qualche chiacchiera, fare una domanda o semplicemente dire “grazie” a chi ha scritto una storia che è rimasta in un pezzetto del nostro cuore.

L'immancabile foto della dedica: una piccola, splendida, barba malvagia.

L’immancabile foto della dedica: una piccola, splendida, barba malvagia.

Prima di lasciarvi vi ricordo che oggi, domenica 7 dicembre, dalle 15 alle 19 alla BAO Boutique ci sarà un’occasione da non perdere per fare regali bellissimi spendendo poco. Per saperne di più vi rimando alla nostra news. Noi di C4Comic vi diamo appuntamento alla prossima, sempre in prima linea!

Marcello Bertonazzi

Newser e recensore milanese. Ha passato due terzi della sua esistenza a drogarsi di fumetti, libri e a collezionare dischi. Entra ed esce in continuazione dal tunnel delle serie tv. Pare purtroppo non ci sia più niente da fare. Felicemente irrecuperabile.

Potrebbero interessarti anche...

1 Risposta

  1. 18 dicembre 2014

    […] articolo), Stephen Collins autore de “La Gigantesca Barba Malvagia” (ne abbiamo parlato qui), gli autori della seconda annata delle Città viste dall’alto (qui) fino a Zerocalcare e ai […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.